Meditazione Camminata

Cosa vuol dire meditazione?
Indipendentemente da dove ci troviamo, in una stanza silenziosa, in un bosco, in mezzo al traffico o al supermercato noi possiamo meditare. Meditare significa portare l’attenzione a quello che si sta facendo, (respiro, cammino, mi pettino, … ) senza dare ascolto al flusso incontrollato dei pensieri che sopraggiungono a caso nella nostra mente.

La meditazione ci aiuta a diventare osservatori dei nostri pensieri ed emozioni, senza mandare via nulla solo osservare. Se osserviamo la mente, essa si indebolisce come un fiume che ha sempre meno acqua e ci colleghiamo così alla nostra Essenza. Riconosco un pensiero, non lo seguo, torno al respiro: l’ansia diminuisce, trovo la pace. Lentamente con l’esercizio costante, prendiamo distacco dalla mente incontrollata e ci accorgiamo di essere l’osservatore… ci accorgiamo di essere e basta. Siamo così in contatto con la nostra Anima e possiamo ricevere intuizioni sulle scelte più adatte da compiere nella nostra vita.

La meditazione camminata.

Si può camminare e avere la mente in balia di pensieri che vanno e vengono e si può camminare in totale presenza… mentre cammino so che sto camminando, porto l’attenzione al movimento delle gambe, al piede che si alza e si abbassa, al ritmo del respiro. Oppure porto l’attenzione ai rumori esterni, sento il vento, gli uccelli che cantano, il rumore dei miei passi sul sentiero… Con una semplice camminata di due ore immersi nella natura, impareremo a portare la calma nella nostra vita.